Sto invecchiando?!

Ieri sono andata a trovare i miei per pranzo, abitano nel paese vicino a quello in cui abito io da sola, con il mio gatto pelosotto. Ce la spassiamo noi due, tra pizze, serie televisive e sonnellini in abbondanza, quando possibile, sul divano o direttamente nel letto.

Dopo l’abbuffata che mia madre mi aveva promesso, perché tanto è sempre la stessa storia e non riesce mai a fare un quantitativo di cibo umano per tre persone, ho proposto ai miei di andare in paese, visto che c’era una festicciola, una cosa come la sagra della frittella, e mi sembrava un’idea carina.

Lo avessi mai fatto. Ho trovato per la strada un’amica d’infanzia, con borsa fasciatoio e relativo pargolo al suo interno, marito e cane al guinzaglio. Siamo coetanee, pensavo di essere ancora una cosiddetta giovane, ma aver visto lei, con la quale ho trascorso il periodo delle elementari e delle scuole medie, con pargolo e marito mi ha un po’ sconvolta.

Siamo state un po’ a chiacchierare e mi ha detto che non lavora perché deve occuparsi del suo bambino, ma che si è diplomata al liceo linguistico e ha proseguito per un annetto all’università per studiare russo, ma poi ha conosciuto suo marito, si è sposata e ha avuto il bambino. Hanno preso la casa dei genitori di lui, che attualmente vivono in un’altra città per godersi la vecchiaia, e adesso sono una famigliola felice con tanto di cane.

Ho subito pensato alle mie giornate tipo: mi alzo, scappo a lavoro senza neppure mangiare perché non ho tempo, torno e trovo il caos che ho lasciato il giorno prima con il mio micio che se la dorme beatamente sul divano, con un ché di beffardo. Sto invecchiando o sto regredendo all’adolescenza, visto che mi comporto come un sedicenne con la casa libera dai genitori?!

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *